Ultima modifica: 16 giugno 2016
Liceo "Carolina Poerio" > Avvisi > “Amo la Germania” “Job in Deutschland und in Italien”: Luigi Caposeno svolge il suo stage lavorativo nel Mercato Biologico di Warendorf

“Amo la Germania” “Job in Deutschland und in Italien”: Luigi Caposeno svolge il suo stage lavorativo nel Mercato Biologico di Warendorf

ImmagineLuigi Caposeno della 3H Linguistico-tedesco, sta svolgendo uno stage lavorativo a Warendorf in Germania, grazie al progetto del Poerio “Job in Deutschland und in Italien”. Il giornale locale ha riportato un articolo a lui dedicato, di cui si fornisce una traduzione…
“Amo la Germania”
“Job in Deutschland und in Italien”: Luigi Caposeno svolge il suo stage lavorativo nel Mercato Biologico di Warendorf
di Sebastian Wemhoff

Warendorf
Quando Luigi Caposeno parla del suo nuovo ‘paese di adozione’ va quasi in visibilio: “Io amo la Germania” chiarisce lo studente diciannovenne. E incalza: “Io vorrei vivere qui, in Germania!”. Se questa non è una dichiarazione d’amore !
Luigi è a Warendorf da sole due settimane. Che si tratti di amore a prima vista non ci può essere alcun dubbio, perché lo studente di Foggia parla quasi fluentemente il tedesco. “Ho studiato per sei anni tedesco a scuola”, dice Luigi. Attualmente svolge nell’ambito del Progetto “Job in Deutschland und in Italien” il suo Praktikum scolastico presso il Mercato Biologico Hartmann-Walk e vive presso la famiglia Rutte a Warendorf.
Cosa gli piace di più della Germania? “Semplicemente tutto. La mentalità, la cultura e anche le regole” dice Luigi. Anche il tempo atmosferico? Luigi guarda un po’ fuori. Il cielo è grigio e pioviggina. “Chiaramente!”, dice lui. In Italia il tempo è migliore. A Foggia dovrebbe essere in questi giorni già molto caldo. Poi si stringe un po’ nelle spalle e dice: “Ma ciò non è un problema. Questo è anche la Germania”.
Il legame verso il suo paese Luigi non lo ha certo perso. La vittoria del 2 a 0 degli Italiani contro i Belgi durante i Campionati Europei lo ha veramente emozionato. “E’ stata una bella partita” giudica lui.
Al Mercato Biologico Luigi è approdato grazie alla sua ‘Mamma’, come chiarisce il suo datore di lavoro Barbara Walk. La ‘Mamma’ – in questo caso la signora Rutte che ha accolto Luigi come ospite – fa spesso acquisti nel mercato Biologico. “Lei si trova bene qui ed è per questo che ha fatto richiesta per un posto da stagista” spiega la signora Walk. “Finora non avevo mai accolto uno stagista dall’estero, ma ho trovato l’idea buona fin dal primo momento”.
Anche Luigi si è trovato veramente bene nel Biomarkt. Lui è come un factotum: si occupa di riordinare la merce e della pulizia, ma anche della vendita della merce, perché, grazie alla conoscenza del tedesco, può lavorare senza problemi dietro il banco vendite.
Venerdì prossimo Luigi tornerà a casa. Ma lui è sicuro che presto si ritroverà in Germania. Ciò che farà dopo il diploma non ancora lo sa di preciso. Una cosa vuole sicuramente fare: “continuare a studiare il tedesco”.
A luglio ci sarà la contro-visita a Foggia del partner di scambio di Luigi, Gereon Rutte. Lì svolgerà il suo stage lavorativo presso una falegnameria.