Ultima modifica: 19 ottobre 2016
Liceo "Carolina Poerio" > Didattica > Indirizzo di Studi Scienze Umane

Indirizzo di Studi Scienze Umane

 

 

 

 

Il percorso del Liceo delle Scienze Umane è indirizzato allo studio delle teorie esplicative dei fenomeni collegati alla costruzione dell’identità personale e delle relazioni umane e sociali. Assicura la padronanza dei linguaggi, delle metodologie e delle tecniche di indagine nel campo delle Scienze Umane. E’ la scuola che coniuga l’acquisizione di un’ampia cultura di base – sia scientifica che umanistica – con le competenze specifiche nelle diverse professioni rivolte alla persona, ai settori della comunicazione e della relazione,
Prepara a tutte le facoltà universitarie.
ore settimanali
N.B. È previsto l’insegnamento, secondo la metodologia CLIL, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica compresa nell’area delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti o nell’area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato.
Profilo in uscita
Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno: aver acquisito le conoscenze dei principali campi d’indagine delle scienze umane mediante gli apporti specifici e interdisciplinari della cultura pedagogica, psicologica e socio-antropologica; Aver raggiunto, attraverso la lettura e lo studio diretto di opere e di autori significativi del passato e contemporanei, la conoscenza delle principali tipologie educative, relazionali e sociali proprie della cultura occidentale e il ruolo da esse svolto nella costruzione della civiltà europea; Saper identificare i modelli teorici e politici di convivenza, le loro ragioni storiche, filosofiche e sociali, e i rapporti che ne scaturiscono sul piano etico – civile e pedagogico – educativo; Saper confrontare teorie e strumenti necessari per comprendere la varietà della realtà sociale, con particolare attenzione ai fenomeni educativi e ai processi formativi, ai luoghi e alle pratiche dell’educazione formale e non formale, ai servizi alla persona, al mondo del lavoro, ai fenomeni interculturali; Possedere gli strumenti necessari per utilizzare, in maniera consapevole e critica, le principali metodologie relazionali e comunicative, comprese quelle relative alla media education. (Allegato A del D.P.R. 89/2010),
Il profilo in uscita consente l’accesso a:
Lauree e lauree brevi di Psicologia, Scienze dell’Educazione, Scienze della For¬mazione primaria, Antropologia, Filosofia, Lettere moderne, Scienze storiche, Scienze della Comunicazione, Sociologia, Scienze Politiche, Giurisprudenza, Medicina, Scienze infermieristiche, Ostetricia, Fisioterapia, Logopedia, Scienze motorie, Scienze naturali, Biologia, Biotecnologie, Conservazione dei Beni am¬bientali e culturali.
Corsi di specializzazione post-secondari: Animatori di biblioteca, di colonia, di centri estivi, di comunità terapeutiche o centri residenziali, Archivisti, Organizzatori di eventi culturali, Conservatori di beni ambientali e culturali.