Ultima modifica: 28 marzo 2017
Liceo "Carolina Poerio" > Attività Liceo Linguistico > Europa entdecken, Europa erleben – Scoprire e vivere l’Europa

Europa entdecken, Europa erleben – Scoprire e vivere l’Europa

Progetto di Mobilità prolungata  e  Alternanza Scuola-Lavoro in Germania

(ottobre 2016 – gennaio 2017)

…un resoconto da parte delle alunne partecipanti

Il 6 febbraio scorso terminava la nostra esperienza di un mese di permanenza in Germania, presso l’istituto Augustin Wibbelt Gymnasium nella piccola cittadina di Warendorf. Grazie al progetto PTOF “Europa entdecken-Europa erleben”, mobilità-scambio individuale prolungato in Germania, promosso dalla nostra insegnante di Lingua Tedesca, prof.ssa Monica Trifiletti, il  9 Gennaio 2017 noi studentesse del liceo ‘C. Poerio’, Carolina Ciuffreda, Giorgia Cagiano, Ludovica Guercio, Maria Antonietta Perta, Noemi Bricocoli e Roberta la Torre, frequentanti l’indirizzo linguistico con lo studio della lingua tedesca, siamo finalmente partite per questa nuova esperienza. In ottobre 2016 avevamo già avuto un ‘assaggio’ del progetto, poiché avevamo ospitato i nostri partner tedeschi per lo stesso periodo.

È stata una scelta difficile quella di accettare uno scambio culturale con una durata di quattro settimane. Finora ne avevamo svolti già diversi ma della durata massima di una settimana. Perciò, dopo aver tranquillizzato e lasciato i nostri genitori all’entrata dell’aeroporto di Bari, abbiamo cominciato ad aver davvero timore di non poter portare a termine per intero la lunga permanenza. ‘Riusciremo a comunicare? E se non ci capiranno? Se dovessi avere gravi problemi nella comprensione? Il mio partner sarà accogliente?’: queste erano le domande che ci facevamo mentre cercavamo di riposare ormai in viaggio in aereo verso Düsseldorf. Dopo essere atterrate  i nostri corrispondenti Julian, Sophia, Paula, Berdien, Jessica e Louisa ci hanno accolto con calorosi abbracci e ci hanno subito presentato alle rispettive famiglie. La tensione si era certamente allentata e nonostante la tarda ora in cui siamo arrivati nelle case ospitanti, le famiglie ci hanno mostrato una calorosa accoglienza. Durante le prime tre settimane dello scambio abbiamo frequentato il Liceo Augustin-Wibbelt di Warendorf, seguendo le lezioni curricolari insieme ai nostri rispettivi partner. I docenti ci hanno accolto nel migliore dei modi e si sono sempre dimostrati gentili e disponibili nei nostri confronti, coinvolgendoci nelle lezioni e assegnandoci esercizi adeguati alla nostra preparazione linguistica. Inoltre abbiamo avuto la possibilità di osservare le differenze principali che riguardano la scuola tedesca e quella italiana: gli orari, l’organizzazione, gli spazi, lo svolgimento delle lezioni ecc.

Frau Terio – la nostra tutor – ci ha coinvolto in molti progetti e diverse visite guidate.

Abbiamo partecipato all’interessante progetto delle Stolpersteine (pietre d’inciampo), guidate da Herr Matthias Ester. Del percorso svolto abbiamo anche realizzato una presentazione di PowerPoint. Le pietre d’inciampo ricordano persone che hanno vissuto a Warendorf negli anni 1933-1945 e che sono state vittime del Nazionalsocialismo. Le iscrizioni su tavolette quadrate di ottone riportano i nomi e il destino delle vittime perseguitate dal Nazismo. Le pietre d’inciampo si trovano sul marciapiede davanti ad ogni casa in cui queste persone vivevano.

Un pomeriggio Herr Dörholt, un docente di Religione del Liceo Wibbelt, ci ha accompagnato nella nostra visita di Warendorf, raccontandoci la storia della città e mostrandoci i monumenti più simbolici. Ci è stata data anche la possibilità di incontrare la vice-sindaca della città – Frau Doris Kaiser – che ci ha raccontato alcune delle tradizioni più importanti di Warendorf. Diverse sono state poi le visite ai musei del territorio: Musem für Kunst und Kultur di Münster (il museo di arte e cultura), Westfalisches Museum für religiose Kultur di Telgte (il museo della cultura religiosa), Naturkundmuseum  di Münster (museo di scienze della natura) e il Westfalisches Museum für Literatur di Oelde (museo della letteratura), dove abbiamo svolto persino un Workshop creativo sul tema ‘Express yourself’. Inoltre abbiamo partecipato al progetto “Kommunalpolitik”, che il liceo Wibbelt conduce ormai da anni in collaborazione con l’università di Warendorf. Il progetto permette ai giovani di poter ‘vivere’ un’esperienza di comunicazione politica sotto forma di gioco delle parti. L’attività, che si è presentata per noi molto complessa, si è rivelata subito anche molto interessante. Abbiamo assistito anche ad uno spettacolo teatrale, ispirato al romanzo di Franz Kafka “Die Verwandlung”(la  metamorfosi).

Durante la quarta settimana abbiamo avuto l’opportunità di poter svolgere l’Alternanza Scuola-Lavoro in Germania!!

Noemi Bricocoli ha lavorato presso il “Biomarket Hartmann-Walk”, Carolina Ciuffreda  presso  il “Joseph-Hospital Warendorf-Zentraleinkauf”, Roberta La Torre presso l’agenzia di viaggi “Kemper Reise” , Maria Antonietta Perta  presso il negozio d’arredi e decorazioni casa “Böttcherhus” e infine Giorgia Cagiano e Ludovica Guercio presso l’azienda “Münstermann”. Pur avendo svolto tale percorso in sedi differenti, ognuna di noi si è ritrovata in un ambiente molto accogliente, dove ciascun tutor e  gli altri impiegati si sono dimostrati sempre disponibili, gentili, ci hanno sempre aiutato nei momenti di difficoltà e ci hanno insegnato quanto più possibile.

Arrivate alla fine di questa esperienza, ci sentiamo in dovere di ringraziare le nostre famiglie ospitanti e i nostri partner per averci accolto, per essere stati sempre presenti e disponibili, la professoressa Trifiletti e la professoressa Terio per averci dato l’occasione di scoprire questa nuova realtà  e, infine, ci sentiamo anche in dovere di ringraziare noi stesse per aver affrontato un’esperienza importante e per certi aspetti anche faticosa, ma al tempo stesso stupenda e soddisfacente, perché grazie ad essa abbiamo avuto la possibilità di crescere. Tale crescita non è legata solamente all’ambito linguistico, in quanto abbiamo avuto la possibilità di accrescere anche le nostre conoscenze, il nostro bagaglio culturale e infine noi stesse.

Noemi Bricocoli 4^ A Ling.
Giorgia Cagiano 4^ A Ling.
Carolina Ciuffreda 4^ A Ling.
Ludovica Guercio 4^ B Ling.
Roberta La Torre 4^ A Ling.
Antonietta Perta 4^ A Ling.