Ultima modifica: 16 giugno 2016
Liceo "Carolina Poerio" > Avvisi > Mobilità Studentesca Internazionale : un valore aggiunto al ‘Poerio’.

Mobilità Studentesca Internazionale : un valore aggiunto al ‘Poerio’.

Mobilita_immagine«Viaggiare è una scuola di umiltà; fa toccare con mano i limiti della propria comprensione, la precarietà degli schemi e degli strumenti con cui una persona o una cultura presumono di capire o giudicare un’altra».
Claudio Magris, L’infinito viaggiare

Facendo riferimento le ultime disposizioni ministeriali in materia di Mobilità Studentesca Internazionale (Nota n. 843 del 10 aprile 2013) il Liceo “Poerio” si pone come fedele attuatore e promotore di questa ‘buona pratica’, ritenuta come “parte integrante dei percorsi di formazione e istruzione”. Di qui la costante ed efficace azione didattica del Piano dell’Offerta Formativa d’Istituto, orientata annualmente su progetti di mobilità per gli studenti ,“sempre più interessati ad acquisire e rinforzare le competenze che il crescente contesto globale richiede”.
Oltre alla storica e assidua partecipazione a progetti europei come Leonardo e Comenius e alle diverse azioni PON con mobilità internazionale per stage linguistici e lavorativi, il Liceo “Poerio” ha avuto l’intuizione di realizzare delle convenzioni dirette con scuole o istituti stranieri, grazie al proficuo lavoro di ricerca dei propri docenti, non disgiunto dalla loro competenza didattica e linguistica.
Qui un breve elenco di scuole e istituti partner del ‘Poerio’:
– Lycée du Bugey di Belley (F);
– Lycée Saint Sauveur di Redon (F);
– Lycée Des Pontonniers di Strasburgo (F) ;
– Christ The King School di Georgetown (Canada);
– Windsor-Essex Catholic District School Board in Canada
– CEEF – Canadian Education Exchange Foundation in Canada
– Freihof Gymnasium di Göppingen (D);
– Kaufmännische Schule di Göppingen (D);
– Augustin Wibbelt Gymnasium di Warendorf (D).
Tra le opportunità di soggiorno all’estero, offerte ai discenti del ‘Poerio’ nel POF Triennale 2015-2018, si distinguono diversi tipi di permanenza presso le scuole di cooperazione:
– la settimana di scambio di classe con una scuola partner all’estero;
– la mobilità individuale alunni prolungata, presso una scuola o un istituto partner all’estero, della durata di un mese, di sei mesi o un anno;
– stage lavorativo presso imprese e attività commerciali straniere della durata almeno di un mese.
Tutte le azioni sono state ‘pensate’ con la formula dello scambio tra studenti o comunque con permanenza presso famiglie. Ciò significa anche che il ‘Poerio’ assume il ruolo di scuola ospitante di alunni stranieri.
Come da normativa MIUR agli studenti che rientreranno da un programma di permanenza all’estero sarà considerato, non tanto – o non solo – le conoscenze disciplinari, ciò che essi non ha svolto all’estero, quanto, piuttosto, le competenze acquisite in ambito di educazione formale, informale e non formale. In particolare, si porrà l’accento su quella competenza che alcuni esperti chiamano competenza interculturale.
Nell’anno scolastico 2015-2016 si è registrata una notevole partecipazione di alunni ai progetti di mobilità proposti.
Se ne riporta una breve sintesi:
Scambi, di una settimana o dieci giorni, effettuati in:
1. Francia presso Il Lycée du Bugey di Belley per la classe 3^ G ESABAC ; il Lycée Saint Sauveur di Redon per le classi 2 ^ F, 2^ G, 3^ H, 2^ I, 3^ Q, 3^ I; il Lycée Des Pontonniers di Strasburgo per le classi 4^ H , 3^F, 3^H e 3^Q;
2. Canada presso la Christ The King School di Georgetown – Ontario, alunni delle classi seconde e terze del liceo linguistico;
3. Germania presso il Freihof Gymnasium di Göppingen per le classi 2^ G, 2^ H e 2^ Q ; la Kaufmännische Schule di Göppingen per le classi 4^ H, 5^ H e 5^G.
Mobilità individuale alunni della durata di un mese, effettuata in:
1. Francia presso Il Lycée du Bugey di Belley per Ludovica Guercio, Popa Madalina, Leccese Simona e Santoro Alessia della 3^ G ESABAC;
2. Germania presso l’ Augustin Wibbelt Gymnasium di Warendorf per le alunne Aquilino M. Chiara, Caporale M. Michela, Inglese Maira e Zazzera Giulia della classe 4^ H.

Stage lavorativo della durata di un mese, effettuato in:
1. Germania con la cooperazione dell’ Augustin Wibbelt Gymnasium di Warendorf presso il Biomarkt Hartmann-Walk di Warendorf per l’alunno Caposeno Luigi di 3^ H.

Per il prossimo anno scolastico 2016-2017 sono già state raccolte numerose candidature per le azioni di mobilità.
In modo particolare per la permanenza all’estero individuale della durata da uno o più mesi ad un anno scolastico hanno presentato istanza di partecipazione i seguenti alunni:
Alunno Classe Progetto Scuola straniera ospitante Durata soggiorno

1. Bricocoli Noemi 3^ H Linguistico Europa entdecken/Europa erleben – Mobilità prolungata individuale alunni
Doc. Ref. Prof.ssa Monica Trifiletti Augustin Wibbelt Gymnasium di Warendorf (D)
4 settimane

2. Cagiano Giorgia 3^ H Linguistico Europa entdecken/Europa erleben – Mobilità prolungata individuale alunni
Doc. Ref. Prof.ssa Monica Trifiletti Augustin Wibbelt Gymnasium di Warendorf (D)
4 settimane

3. Ciuffreda Carolina 3^ H Linguistico Europa entdecken/Europa erleben – Mobilità prolungata individuale alunni
Doc. Ref. Prof.ssa Monica Trifiletti Augustin Wibbelt Gymnasium di Warendorf (D)
4 settimane
4. La Torre Roberta 3^ H Linguistico Europa entdecken/Europa erleben – Mobilità prolungata individuale alunni
Doc. Ref. Prof.ssa Monica Trifiletti Augustin Wibbelt Gymnasium di Warendorf (D)
4 settimane
5. Perta M. Antonietta 3^ H Linguistico Europa entdecken/Europa erleben – Mobilità prolungata individuale alunni
Doc. Ref. Prof.ssa Monica Trifiletti Augustin Wibbelt Gymnasium di Warendorf (D)
4 settimane

6. Guercio Ludovica 4^ G Linguistico
ESABAC Europa entdecken/Europa erleben – Mobilità prolungata individuale alunni
Doc. Ref. Prof.ssa Monica Trifiletti Augustin Wibbelt Gymnasium di Warendorf (D)
4 settimane
7. Andreana Federica 4^ G Linguistico
ESABAC TRANSALP (Mobilità individuale alunni ESABAC)
Doc. Ref. Prof.ssa Enza Bortone Lycée du Bugey di Belley(F) 4 settimane
8. Balducci Anna Laura 4^ G Linguistico
ESABAC TRANSALP (Mobilità individuale alunni ESABAC)
Doc. Ref. Prof.ssa Enza Bortone Lycée du Bugey di Belley(F) 4 settimane
9. Kartti Nohaila 4^ G Linguistico
ESABAC TRANSALP (Mobilità individuale alunni ESABAC)
Doc. Ref. Prof.ssa Enza Bortone Lycée du Bugey di Belley(F) 4 settimane
10. Moreo Sara 4^ G Linguistico
ESABAC TRANSALP (Mobilità individuale alunni ESABAC)
Doc. Ref. Prof.ssa Enza Bortone Lycée du Bugey di Belley(F) 4 settimane
11. Paglialonga Lauretana 4^ G Linguistico
ESABAC TRANSALP (Mobilità individuale alunni ESABAC)
Doc. Ref. Prof.ssa Enza Bortone Lycée du Bugey di Belley(F) 4 settimane
12. Piacenza Diana 4^ G Linguistico
ESABAC TRANSALP (Mobilità individuale alunni ESABAC)
Doc. Ref. Prof.ssa Enza Bortone Lycée du Bugey di Belley(F) 4 settimane
13. Piscopiello Martina 4^ G Linguistico
ESABAC TRANSALP (Mobilità individuale alunni ESABAC)
Doc. Ref. Prof.ssa Enza Bortone Lycée du Bugey di Belley(F) 4 settimane
14. Vitale Sonia 4^ G Linguistico
ESABAC TRANSALP (Mobilità individuale alunni ESABAC)
Doc. Ref. Prof.ssa Enza Bortone Lycée du Bugey di Belley(F) 4 settimane
15. Russo Davide 4F Linguistico MIC mobilita individuale Canada Doc. Ref. Prof.ssa Claudia Casiello Assumption High School, Windsor 3 mesi
16. Caccavo Alessandra 4F Linguistico MIC mobilita individuale Canada Doc. Ref. Prof.ssa Claudia Casiello Holy Names High School, Windsor Un anno
scolatico
17. Di Giovanni Maria Pia 4Q Linguistico MIC mobilita individuale Canada Doc. Ref. Prof.ssa Claudia Casiello Assumption High School, Windsor 3 mesi
18. Ricucci Lucia Ester 4H Linguistico MIC mobilita individuale Canada Doc. Ref. Prof.ssa Claudia Casiello St. Joseph’s High School French Immersion, Windsor Un semestre

Inoltre ci si prende cura anche dell’orientamento in uscita degli alunni del secondo biennio e delle classi quinte per guidarli nel panorama delle opportunità che esistono nelle università estere.
In particolare si sono attivati collegamenti con l’organizzazione UCAS – Undergraduate Courses at University and College che offre informazioni e indica percorsi post-liceali per gli studenti che vogliono proseguire la loro formazione all’estero.
Essere “straniero” in una famiglia e in una scuola diverse dalle proprie contribuisce a sviluppare competenze di tipo trasversale, oltre a quelle più specifiche legate alle discipline. Imparare a leggere e a utilizzare altri codici, saper riconoscere regole e principi diversi, imparare a orientarsi al di fuori del proprio ambiente umano e sociale utilizzando “le mappe” di una cultura altra esigono un impegno che va ben oltre quello richiesto dalla frequenza di un normale periodo di studio.
Contributo a cura delle docenti:
prof.ssa Monica Trifiletti
prof.ssa Enza Bortone
prof.ssa Claudia Casiello