Ultima modifica: 24 maggio 2017
Liceo "Carolina Poerio" > Attività Liceo Linguistico > Progetto di Alternanza Scuola – Lavoro Classe 3^ E Linguistico

Progetto di Alternanza Scuola – Lavoro Classe 3^ E Linguistico

Descrizione della proposta progettuale

 Titolo: Sulle orme di Sigerico: dalla Capitanata all’Europa”

Settore d’intervento: il turismo culturale e dunque la conoscenza e la valorizzazione delle risorse storico-culturali e paesaggistiche del territorio di appartenenza immesse in una rete di relazioni di respiro europeo, fulcro della formazione degli studenti del Liceo Linguistico. Il profilo professionale, cui si fa riferimento, è quello di progettista e operatore del turismo culturale, una figura professionale che ha conoscenze e abilità per operare nell’industria e nei servizi turistici con particolare riferimento al turismo culturale. Possiede un solido bagaglio, di tipo umanistico, di conoscenze storico-artistiche, geografiche, archeologiche e letterarie. Uno dei compiti degli alunni coinvolti, quindi, sarà quello di progettare itinerari, che essi stessi sperimenteranno e documenteranno, finalizzati a soddisfare le necessità del turista moderno che intende approfondire la conoscenza del territorio scoprendone testimonianze artistiche, bellezze paesaggistiche e risorse ambientali.

Numero di alunni coinvolti: tutta la classe 3^ E ad indirizzo linguistico con opzione lingua e letteratura spagnola (22 studenti).

Tutor interni: prof.sse Vincenza Caiazzo, docente di Lingua e Letteratura Spagnola,  M. Grazia  Maitilasso, docente di Filosofia.

Tutor aziendale:  ing. Ferdinando Lelario, presidente del Club Alpino Italiano (CAI) – sez. di   Foggia.

Articolazione triennale: l’articolazione del percorso nell’arco dei tre anni prende spunto dal culto micaelico in Capitanata; durante questo primo anno (terza classe) esso è stato sviluppato individuando luoghi significativi in tal senso del nostro territorio. Nei prossimi due anni (in quarta e quinta classe) il percorso si estenderà dapprima a livello nazionale (“La Sacra di San Michele” in Val di Susa) e poi a livello europeo (“Mont Saint-Michel” in Normandia), raccordandosi quindi con il culto dell’apostolo Santiago. Tutto questo ha costituito e costituirà l’occasione per la realizzazione di itinerari di grande valenza storico-artistica e ambientale lungo la Via Francigena prima e il Cammino di Santiago poi.

 Prodotti finali (al termine del primo anno):

  • un depliant in quattro lingue (italiano, inglese, francese, spagnolo) per descrivere e promuovere i luoghi visitati durante il tirocinio sul campo;
  • un e-book di documentazione dell’esperienza formativa e lavorativa del progetto ASL di classe;
  • diario di bordo in formato elettronico;
  • Powerpoint sulla Via Francigena, il Cammino di Santiago e la figura del pellegrino realizzato dall’alunna Travins’ka.

Gradimento dell’esperienza: Al termine delle attività relative al progetto di ASL “Sulle orme di Sigerico: dalla Capitanata all’Europa” è stato somministrato agli alunni della classe 3^EL, partecipanti al progetto, un questionario per la rilevazione dei dati sul gradimento dell’esperienza lavorativa, sulla sua utilità e le difficoltà incontrate. Dall’analisi delle risposte fornite alle domande proposte è emerso che i partecipanti ritengono di essere stati inseriti in un clima di relazioni positivo e stimolante, così come stimolante è stata per tutti la relazione con il tutor aziendale.

Gli studenti dichiarano di aver acquisito conoscenze e competenze relative alla storia, all’arte e alla cultura della Capitanata e di aver acquistato maggiore fiducia nelle proprie possibilità grazie all’attività di trekking sul territorio e alle modalità lavorative di gruppo. Ritengono, inoltre, di aver acquisito competenze comunicative e professionali utili per inserirsi nel mondo del lavoro quali utilizzare programmi informatici e di grafica, leggere cartine topografiche, conoscere linguaggi settoriali, ecc.

Gran parte degli alunni indica come punti di forza la collaborazione all’interno del gruppo, una migliore conoscenza del proprio territorio e la possibilità di utilizzare programmi informatici e di grafica per la realizzazione di “depliant” esemplificativi del lavoro svolto. In quanto ai punti di debolezza, solo alcuni alunni hanno evidenziato difficoltà nello svolgimento di alcune attività.

Le Docenti Tutor

Vincenza Caiazzo

Maria Grazia Maitilasso

Depliant CAI POERIO Francese

Depliant CAI POERIO Spagnolo

Depliant CAI POERIO Italiano

Depliant CAI POERIO Inglese