Ultima modifica: 6 aprile 2016

Diritti a Scuola 2016

diritti-a-scuola-480x326L’Accordo di partenariato e il P.O. Puglia 2014-2020 prevedono tra gli obiettivi strategici dell’Asse prioritario X quello di “Investire nell’istruzione, nella formazione e nell’apprendimento permanente”.

Organizzazione e durata degli interventi
A differenza delle precedenti edizioni, in cui gli istituti scolastici presentavano singoli progetti per area disciplinare (ad esempio prog.A per italiano, prog.B per matematica), nell’ambito del presente avviso ogni scuola dovrà obbligatoriamente candidare una sola proposta progettuale contenente al proprio interno le diverse articolazioni disciplinari (definite sezioni).
Pertanto, la singola proposta progettuale potrà articolarsi in determinate combinazioni disciplinari, in base alle modalità che verranno in avanti illustrate.
Il progetto presentato da ogni istituto scolastico potrà contenere le seguenti tipologie disciplinari:
sezione tipo A mirata alle competenze di ITALIANO;
sezione tipo B mirata alle competenze di MATEMATICA, SCIENZE;
sezione tipo B1 mirata alle competenze TECNICO-PROFESSIONALI (in alternativa a tipo B, solo per il biennio della scuola secondaria di II grado);
sezione tipo C mirata al sostegno psicologico, all’orientamento scolastico e professionale e/o all’integrazione interculturale, all’educazione alla cittadinanza attiva e alla legalità;
sezione tipo D (facoltativa) mirata all’aggiornamento delle conoscenze del personale della scuola e basata sulla realizzazione di laboratori di formazione/informazione sull’innovazione metodologico-didattica e/o amministrativa. […]

Destinatari
Destinatari del presente Avviso, come indicato al precedente punto C), sono:
per le sezioni di tipo A e B gli studenti delle scuole primarie (con esclusione del settore dell’infanzia), secondarie di I grado e del biennio delle secondarie di II grado, con priorità per gli studenti che presentano situazioni di svantaggio e coloro che presentano maggiori difficoltà di apprendimento nelle competenze linguistico/espressive, logico/matematiche, scientifiche e tecnico-professionali;
per la sezione B1 esclusivamente gli studenti del biennio delle secondarie di II grado aventi le medesime caratteristiche di svantaggio/difficoltà sopra descritte;
per la sezione di tipo C, gli studenti delle scuole primarie (con esclusione del settore dell’infanzia), secondarie di I grado e del biennio delle secondarie di II grado , le loro famiglie e i docenti;
per la sezione di tipo D, il personale dell’istituto proponente, con priorità per il personale scolastico in organico coinvolto a vario titolo nelle attività del progetto approvato nell’ambito del presente avviso.

Scheda Diritti a Scuola 2016

Allegati