Ultima modifica: 23 marzo 2016
Liceo "Carolina Poerio" > Avvisi > Il coraggio della verità Dignità e libertà nelle scelte delle donne

Il coraggio della verità Dignità e libertà nelle scelte delle donne

foto Giorno 22 marzo 2016 è stata celebrata la Giornata europea dei Giusti dedicata quest’anno alla resistenza morale e civile delle donne. Alla presenza della dott.ssa Ada Zobel, responsabile del Telefono Donna dell’ associazione cittadina Impegno Donna e della dott.ssa Ilaria Mari, consigliere comunale , in rappresentanza del comune di Foggia. Lavori multimediali realizzati dai ragazzi del triennio del Liceo linguistico dell’istituto sono stati il momento per conoscere le storie delle “Giuste” onorate quest’anno al Giardino di Milano .
Vian Dakhil, membro del parlamento iracheno, che nel 2014 ha denunciato il genocidio dell’Isis ai danni del suo popolo, gli yazidi, e delle migliaia di donne yazide e irachene rapite, vendute e ricomprate, maltrattate e offese.
Halima Bashir, giovane medico che ha avuto il coraggio di denunciare e testimoniare gli stupri delle milizie Janjaweed, nel terribile genocidio del Darfur
Flavia Agnes, avvocatessa indiana che con la sua organizzazione “Majlis” è riuscita ad aiutare 50mila donne vittime di stupri nel suo Paese
Sonita Alizadeh, rapper afghana che ha deciso di denunciare il dramma delle spose bambine dopo due tentativi della sua famiglia di venderla a un uomo come moglie.
Felicia Impastato, madre di Peppino, che ha sfidato la morte civile dell’isolamento e del disprezzo sociale rivendicando la propria estraneità all’ambiente mafioso e chiedendo verità e giustizia per il figlio ucciso dalle cosche nel 1978 rifiutando la logica della vendetta .
Azucena Villaflor e delle Madres de Plaza de Mayo, che negli anni ’70 hanno osato sfidare la dittatura argentina chiedendo giustizia per i figli desaparecidos.
Ormai da anni il nostro istituto ha iniziato un’ attività di educazione alla legalità, alla cittadinanza attiva, alla solidarietà attraverso il recupero della memoria storica , per mantenerla viva e per formare una consapevolezza civica orientata al rispetto dei diritti umani.albero
Nel corso dell’incontro la dott.ssa Zobel, ha presentato l’attività che quotidianamente l’associazione di cui fa parte svolge , come sostegno concreto e come attività di ascolto e formazione ai vari soggetti che vivono difficoltà, violenza e discriminazioni. La Zobel ha inoltre invitato i ragazzi ad essere uomini e donne capaci di scelte libere , responsabili, coraggiose, forti dei valori di cui si sono e stanno nutrendo sui banchi di scuola . Analogo invito è stato rivolto loro dalla giovanissima dott.ssa Mari che ha chiamato i ragazzi ad un impegno serio, consapevole nel proprio territorio e nella propria città .
Nella cerimonia è stata presentata l’esperienza del Treno della Memoria da parte dei ragazzi partecipanti e la consegna degli attestati.
Al termine dell’incontro la rappresentate del Comune di Foggia ha espresso la volontà di mantenere rapporti tra le istituzioni finalizzate alla realizzazione di un Giardino dei Giusti anche nella nostra città.