Ultima modifica: 1 marzo 2016
Liceo "Carolina Poerio" > Avvisi > IL “POERIO” INCONTRA P. GIULIO ALBANESE

IL “POERIO” INCONTRA P. GIULIO ALBANESE

manif. Padre Giulio Albanese 2-01Il prossimo 2 Marzo alle ore 10.30 presso l’Auditorium della Biblioteca Provinciale di Foggia gli studenti del Liceo Poerio incontreranno Padre Giulio Albanese, Missionario e giornalista, noto agli addetti ai lavori per le sue numerose pubblicazioni ma anche al grande pubblico televisivo per la frequente partecipazione a programmi quali A sua immagine, Porta a porta, Ballarò e per alcuni straordinari reportage dall’Africa.
Con lui, che da molti viene considerato attualmente il massimo esperto italiano di Africa e di problemi legati al Terzo Mondo, i ragazzi avranno modo di confrontarsi su un tema che richiama il titolo del suo ultimo libro, in uscita a fine Marzo per Einaudi: “Vittime e carnefici in nome di Dio”. Chiara l’allusione agli attuali scenari geo-politici ed al riemergere di tentazioni integraliste che evocano lo spettro di un nuovo scontro di civiltà: P. Albanese ci offrirà, a tal proposito, una prospettiva diversa da quella con la quale siamo soliti interpretare questi fenomeni, quella del “mondo capovolto”, cioè visto dalla parte dei poveri; un’occasione preziosa, questa, per sgomberare il campo dai facili pregiudizi e porre le basi per un’autentica cultura dell’accoglienza e della solidarietà.

Ecco una breve scheda informativa su P. Albanese:
Padre Giulio Albanese, nato a Roma, 12 marzo 1959, appartiene alla Congregazione dei Missionari Comboniani.
Ha diretto il New People Media Centre di Nairobi e fondato nel 1997 la Missionary Service News Agency, (MISNA).
Attualmente collabora con varie testate giornalistiche per i temi legati all’Africa e al Sud del mondo tra cui Avvenire, Vita, Radio Vaticana e il Giornale Radio Rai. Dal febbraio del 2007 insegna “giornalismo missionario/giornalismo alternativo” presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma ed è direttore delle riviste missionarie delle Pontificie Opere Missionarie PP.OO.MM. – Missio Italia, Popoli e Missione e Il Ponte d’Oro.
È anche autore di alcuni libri di tema missionario.
Nel luglio del 2003 il presidente Carlo Azeglio Ciampi lo ha insignito del titolo di Grande ufficiale della Repubblica Italiana per meriti giornalistici nel Sud del mondo.
In questi anni ha vinto 11 premi giornalistici e 4 letterari. Tra questi Il Premiolino (Milano 2001), il Premio Saint Vincent (Roma 2002), il Premio Letterario Città di Latina (Latina, 2004), il Premio Letterario Città di Melfi (Melfi, 2004). Il 2 luglio 2015, l’Accademia Bonifaciana di Anagni gli conferisce il Premio Internazionale Bonifacio VIII “…per una cultura della Pace…” e, il 18 ottobre 2015, lo annovera tra i Senatori Accademici.