Ultima modifica: 13 ottobre 2017
Liceo "Carolina Poerio" > Avvisi > Progetto CoEduca – La sfida dell’educazione

Progetto CoEduca – La sfida dell’educazione

Il 29 settembre scorso, con la presentazione del libro “Metodologia Pedagogia dei genitori” dell’autrice Raffaella De Rosa , si è conclusa nell’Aula Magna del Liceo Poerio la seconda edizione del progetto CoEduca.

Sulle note di L.V.Bethoven e di F.Liszt, nell’esecuzione  degli studenti Luca Parisi della 5^ A e Samuele Bolumetto della 3^ A dell’Indirizzo Musicale, il nostro Istituto ha efficacemente suggellato la staffetta di appuntamenti organizzati nei luoghi istituzionali di Foggia e provincia deputati a trasmettere cultura, per l’occasione trasformati in laboratori. L’”altra  Scuola”,andata in scena nell’arco di due giornate, ha riproposto miti antichi e moderni ,strappandoli alle maglie afflittive della pur necessaria  Ragione strumentale e organizzativa del quotidiano educativo, consegnandoli ai tanti gruppi di lavoro volontariamente impegnatisi nella ricerca di senso e nel faticoso  cammino della conoscenza .

Ringraziamo le Edizioni del Rosone, promotrici dell’evento, e i relatori/animatori coinvolti per aver rilanciato a livello cittadino  la sfida dell’educazione ,con la consapevolezza che solo in virtù di nuove alleanze docenti e studenti della scuola pubblica potranno  aver ragione di un  mondo frammentato , spesso confuso e ostile in cui  bisogna diventare protagonisti, imparando ad orientarsi ma anche a perdersi per poi ri-orientarsi.

La scuola del nostro territorio si è  resa pertanto spazio comunicativo, istituzione aperta a nuove responsabilità , protesa in uno sforzo di accoglienza  e interpretazione delle tante domande  sollevate nella società locale dalle rapide trasformazioni del mondo globalizzato.

Nel gioco di interazione con cui  linguaggi ,culture e figure  si sono tratteggiati e incrociati  nei suoi laboratori , è stata  espressa ancora una volta la vocazione ad essere  luogo simbolico e di scambio , sistema di servizi che  intende informare, orientare, sostenere e offrire  alle nuove generazioni la possibilità di un dialogo  umanizzante.

Maria Luigia Foffa