Ultima modifica: 16 febbraio 2016
Liceo "Carolina Poerio" > Avvisi > Un nuovo, prestigioso incontro per il Liceo Poerio: Michela Murgia

Un nuovo, prestigioso incontro per il Liceo Poerio: Michela Murgia

MurgiaDopo Paola Mastrocola, il percorso di lettura “Altre madri” offre agli studenti e a tutta la città una grande scrittrice.
Un nome che il Liceo Poerio conosce e apprezza da anni, quello di Michela Murgia, scrittrice e intellettuale di spicco nel panorama italiano. I suoi romanzi, primo fra tutti “Accabadora”, sono stati letti da decine e decine di studenti, gli stessi che affolleranno l’auditorium della Biblioteca “La Magna Capitana” giovedì 18 Febbraio, a partire dalle 10.30, per un incontro di prevedibile grande valore culturale e umano.
La scrittrice, ospite a Foggia per la prima volta, ha da poco pubblicato, con la casa editrice Einaudi, “Chirù”, storia di “apprendistato, dono, manipolazione e gioventù”, romanzo inserito nel percorso di lettura “Altre madri” che gli studenti stanno conducendo quest’anno. Intorno al tema della filiazione, ma non solo, si articolerà il confronto fra i ragazzi e Michela Murgia, aperto come sempre alla cittadinanza.
L’occasione è, ancora una volta, organizzata in collaborazione con la Biblioteca Provinciale, sempre pronta a sostenere le istanze formative e culturali del mondo della scuola e del territorio di Capitanata.
Un particolare ringraziamento va anche alla libreria Ubik, la cui costante collaborazione ha consentito la realizzazione dell’evento.

è nata a Cabras nel 1972. Nel 2006 ha pubblicato con Isbn Il mondo deve sapere, il diario tragicomico di un mese di lavoro che ha ispirato il film di Paolo Virzì Tutta la vita davanti.
Per Einaudi ha pubblicato nel 2008 Viaggio in Sardegna. Undici percorsi nell’isola che non si vede, nel 2009 il romanzo Accabadora, vincitore del Premio Campiello 2010, nel 2011 Ave Mary (ripubblicato nei Super ET nel 2012), nel 2012 Presente (con Andrea Bajani, Paolo Nori e Giorgio Vasta) e L’incontro. È’ fra gli autori dell’antologia benefica Sei per la Sardegna (Einaudi 2014, con Francesco Abate, Alessandro De Roma, Marcello Fois, Salvatore Mannuzzu e Paola Soriga), i cui proventi sono stati destinati alla comunità di Bitti, un paese gravemente danneggiato dall’alluvione. Dal 2011 Michela è socia onoraria del Coordinamento Teologhe Italiane e collabora per molti periodici e quotidiani. Si trovano suoi contributi nelle antologie: Altre Madri in Questo terribile intricato mondo(Einaudi), Il posto è la notte in Sono come tu mi vuoi (Laterza), Alla pari in Lavoro da morire (Einaudi ET), Spadoneri in Contos(Fandango), A pezzi in Cartas de logu (CUEC), Calo di pressione in Granta Italia n° 1 (Rizzoli), Hanif in Nyx (Arkadia) e in due edizioni della Smemoranda 12mesi. I suoi libri sono tradotti in più di venti lingue.
Nel 2015 ha pubblicato il romanzo Chirù.